Questo sito utilizza cookie tecnici per gestire e migliorare alcune funzionalità del sito. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando il tasto "Accetta" acconsenti all’uso dei cookies. Se vuoi sapere di più o negare il consenso ad alcuni cookie leggi la Cookie Policy dedicata.

LEGGI DI PIÙ

OMR Officine Meccaniche Rezzatesi

news

Corriere della Sera

 

Omr: nuovo stabilimento a Rovereto,
Bonometti assumerà 50 dipendenti

Mariani, azienda del gruppo Omr, si trasferisce dalla sede storica di Ledro a Rovereto. Bonometti, presidente di Omr e numero uno di Aib: «Diamo continuità all’occupazione»

di Roberto Giulietti

La Mariani, azienda trentina del gruppo Omr ai vertici nel settore delle lavorazioni meccaniche di precisione per componenti automotive, si trasferisce dall’attuale storica sede di Ledro a Rovereto e rilancia. Grazie all’accordo sottoscritto venerdì 13 novembre tra Provincia di Trento con Trentino Sviluppo e l’azienda guidata da Luciano Manzini, verrà realizzato un nuovo stabilimento nella «ex Gallox» di Rovereto. La controllata del gruppo rezzatese assumerà altre 50 persone arrivando a occupare 200 addetti a gennaio 2018 e investirà 10 milioni di euro in nuovi macchinari e impianti.

Bonometti raggiante: «Un caso esemplare di dialogo»

«L’accordo – ha commentato Marco Bonometti, presidente della Omr di Rezzato e numero uno dell’Associazione Industriale Bresciana- non solo ci permette di dare piena continuità occupazionale all’azienda e di non disperdere le importanti competenze professionali maturate in oltre trent’anni di insediamento nel territorio, ma ci garantisce condizioni logistiche ed infrastrutturali necessarie allo sviluppo da noi programmato, sviluppo di cui beneficerà lo stesso territorio». «Non esito a dire – ha aggiunto Bonometti - che la ‘vicenda Mariani’ costituisce un caso esemplare e virtuoso di dialogo e collaborazione trasparenti tra pubblico e privato auspicando, da imprenditore, che possa essere anche un caso replicabile». La Mariani ha garantito la continuità dei rapporti di lavoro degli attuali dipendenti e lavoratori interinali impegnandosi a valutare «in linea prioritaria» il personale precedentemente occupato alla ex Gallox, attualmente iscritto nelle liste di mobilità.

Il progetto

Dal canto suo Trentino Sviluppo metterà a disposizione il terreno con un contratto di locazione della durata di 20 anni, rinnovabile per ulteriori 20 anni. La società provinciale curerà, dopo la presentazione del progetto preliminare di layout produttivo con l’indicazione delle opere da eseguire sia per la parte di immobile esistente, sia per la parte da realizzare in ampliamento, l’intervento di ristrutturazione compresi i necessari lavori di ampliamento del sito produttivo. Contestualmente all’accordo è stato sottoscritto anche un protocollo d’intesa che impegnano Omr e Mariani a una partnership mirata a rafforzare il progetto “Polo Meccatronica” attraverso iniziative per la formazione del personale specializzato nel settore della meccanica e della meccatronica, che vedrà il coinvolgimento degli istituti superiori della formazione professionale, dell’Università di Trento e, per il tramite di Omr, dell’Università di Brescia.