OMR Officine Meccaniche Rezzatesi

news

Da Il Sole 24 Ore A Bonometti il Lions alla carriera

di Matteo Meneghello E'.stato assegnato a Marco Bonometti il Premio alla Carriera del Lions Club di Valtrompia. La cerimonia di assegnazione del riconoscimento (premia cittadini bresciani che si sono distinti per «l`eccellenza e la solerzia nel lavoro») giunta alla ventiseiesima edizione, si è svolta ieri a Gardone Riviera, in provincia di Brescia. Bonometti è presidente di Officine meccaniche rezzatesi, gruppo internazionalizzato attivo nella produzione di componentistica per la subfornitura automotive (telai, piantoni sterzo, assali, basamenti, teste, coppe olio, scatole cambio), possiede 15 siti produttivi, di cui 9 in Italia e 6 (in Marocco, India, Cina e Brasile e, recentemente, Usa) all`estero, e fattura circa 600 milioni. «Non pensavo di potere meritarmi un premio che in passato è stato assegnato anche a Luigi Lucchini e Giovanni Bazoli - ha spiegato Bonometti, che guida l`Aib, l`Associazione industriale bresciana -. Questo riconoscimento va agli imprenditori bresciani, che rappresento; va alla laboriosità e alle intuizioni di questa industria che oggi sta reagendo con determinazione alle difficoltà della congiuntura: il rapporto fra capitale investito e mezzi propri è al 40%, sono numerosi anche gli interventi sul piano della sostenibilità ambientale. In Italia- ha aggiunto - non esistono solo aziende decotto, ma centinaia di imprese e imprenditori che, lontani dai riflettori, producono valore». Bonometti ha sottolineato anche «l`importanza dell`impresa come bene sociale, la sua centralità. Omr - ha detto - è diventata una realtà internazionalizzata continuando a investire sul territorio e in ricerca: il merito di questi traguardi è dei miei dipendenti». Gli addetti del gruppo, che ha da poco salvato dal fallimento la Fonderia Scacchetti, inprovincia di Modena, storico fornitore di Ferrari e Lamborghini, sono in tutto circa 3mila, di cui 1.800 in Italia e 1.200 all`estero. Nel portafoglio clienti Fca, GM, AudiVolkswagen, Ford, Toyota (per tutte è fornitore-mondo). Bonometti ha recentemente annunciato anche l`acquisizione di una commessa decennale da 7o0 milioni per la nuova gamma Alfa Romeo. Ricostruendo la figura dell`imprenditore, in una testimonianza letta durante la premiazione, il direttore del Sole 24 Ore, Roberto Napoletano, ha ricordato che Bonometti «è uno di quei campioni del made in Italy che fanno onore a questo paese». Omr, a sua volta, «fa parte di quell`unicum assoluto della manifattura italiana che è la meccanica»; un insieme di «campioni nazionali, che costituiscono il 6o% dell`attivo che il sistema manifatturiero italiano ancora consegue con i suoi 40o miliardi di esportazione».